24/06/16

E poi dicono di voler dare spazio....

Nel centro di PALERMO, grazie anche all’associazione ALAB, sono tornati i creativi, gli artisti, gli artigiani...questa é la base da cui partire per uno SVILUPPO INTELLIGENTE E SOSTENIBILE DELLA CITTA’. Sviluppo che é già iniziato ed è inarrestabile Per questo motivo riteniamo giusto rendere noti gli ultimi fatti accaduti:
L’associazione ALAB, nel mese di maggio, ha fatto richiesta di suolo pubblico al SUAP riproponendo un progetto presentato, con esito positivo, in risposta al bando delle Attività produttive nell’ambito della manifestazione “Arriva la Primavera” -marzo-aprile 2016.
Solo una differenza tra i due progetti: nel bando dell’assessorato, il suolo pubblico veniva concesso gratuitamente, mentre nella nuova richiesta, l’associazione ne prevedeva il pagamento nel caso in cui il suolo pubblico fosse stato concesso. Dopo alcune settimane di attesa, abbiamo ricevuto la comunicazione che l’autorizzazione non ci era stata concessa con tanto di motivazione: “...la linea adottata dallo scrivente ufficio è orientata a consentire unicamente al singolo artista creatore di manufatti del proprio ingegno di effettuare vendita, previa autorizzazione emessa dello scrivente ufficio, per un periodo limitato nel tempo e su ubicazione individuate dall’amministrazione” Di seguito la nostra risposta: “…sulla mancata accoglienza della domanda presentata come associazione si precisa che i soci ALAB creano oggetti unici per conto della stessa. L’iniziativa è necessaria per autofinanziare le varie attività.
La legge nazionale da quest’opportunità, soprattutto alle associazioni che hanno queste caratteristiche. In merito, lo scrivente presidente dell'associazione ALAB, chiede un incontro urgente”. PERCHÉ NEGARE L’AUTORIZZAZIONE? La manifestazione “Arriva la Primavera” ha dato una bella immagine della città e anche della stessa amministrazione (almeno per Corso Vittorio).mettendo tutti d’accordo cittadini, turisti e commercianti. Perché negarla adesso? Tra l’altro, cosa non secondaria, si darebbe liquidità per le casse sempre vuote del comune. Adesso dovrà essere l’assessora Marano a convocare un tavolo con le parti interessate per condividere delle soluzioni. Inutile sperare nella Commissione Attività produttive del Consiglio comunale in quanto ad oggi non ci risulta che abbia presentato un progetto unitario che riguardi le isole pedonali e le strade a traffico limitato. Se la realtà ALAB è ancora viva e forte si devono RINGRAZIARE I NOSTRI TANTI SOSTENITORI molto più lungimiranti della nostra amministrazione!
Pietro Muratore – presidente associazione ALAB

15/03/16

Vi presento....

Ciao a tutti! Il tempo come sempre è tiranno, ma avevo deciso che non sarei stata più lontana per troppo tempo dal blog e le promesse si mantengono, giusto?
Oggi niente bijoux, o meglio un solo bijoux: Bella!



Sembra buona buona vero? Beh, non lo è, è monellissima invece e super viziata. Bella è arrivata a casa quasi per caso, in seguito ad un'esperienza che ci ha segnati tutti in famiglia.
Mia figlia aveva trovato un micino al quale era morta la mamma, troppo piccolo per farcela da solo. Mi chiese cosa poteva fare e le dissi di portarlo a casa. Cercammo aiuto presso il canile più vicino, ma ci trovammo una porta sbattuta in faccia e così decidemmo che Victor sarebbe rimasto con noi.
Era un bimbo, non un gatto, non aveva molti degli istinti e dei comportamenti dei gatti. Aveva i funghi e io scoprii in quell'occasione che in realtà non ero allergica al pelo del gatto, ma che le mie reazioni cutanee erano proprio conseguenza dei funghi e che una volta curati tutto era risolto.
Eccolo il nostro bimbo...


Mio marito, che aveva sempre avuto una profonda avversione per i gatti, gli si legò in un modo incredibile.


Purtroppo Victor era troppo fiducioso, troppo poco gatto. Riuscì ad aprire la porta che dava sul giardino, che non era stata chiusa bene e si avvicinò troppo a Lilli, da sempre territoriale e aggressiva nei confronti dei gatti. Con lui era stata buona fino al allora, ma quella mattina (era ancora buio) lo aggredì. La corsa al pronto soccorso non servì, Victor se ne era andato e per giorni lo piangemmo come si piange un figlio e un fratello, stupiti delle nostre stesse emozioni. Il dolore si è affievolito, ma il ricordo è rimasto...
E così, quando mi sono trovata davanti la foto di Bella, due mesi, abbandonata, piccola piccola in un gattile, pur avendo promesso a me stessa che non avrei avuto più animali, ho chiamato il resto della famiglia e....


La bimba è arrivata a casa l'8 dicembre, ci ha messo un pò a prendere confidenza, ma adesso è la padrona di casa: controlla il contenuto dei sacchetti....


Supervisiona la creazione di bijoux e spesso li ruba e li nasconde!! Ma a fin di bene, solo per controllarli eh?!


E si fa coccolare, ma solo e soltanto quando dice lei!


Una Bella monellaccia come vi dicevo :D
A presto!!!

06/02/16

Quanto tempo...

Quanto tempo è passato dall'ultima volta che ho aggiornato il blog?
Tanto....più di un anno.
Sono cambiate le cose: i ritmi, le priorità, le mie reazioni, i miei tempi, ma ogni tanto silenziosa passo tra i blog amici, tra quelli ai quali tengo in particolar modo, e sento la nostalgia di un tempo fatto di scambi, idee, gioia e amicizia.
Con alcune, pochissime devo dire, i contatti continuano su Facebook, molto immediato e facile da gestire anche per altri motivi; con altre i contatti sono stati del tutto troncati e ancora non so il perchè, ma va bene così, si cambia e se in bene o in male sarà il tempo a dircelo.
L'unica cosa che di certo non è andata via è la voglia di creare, di mettersi in gioco, di sperimentare, quella è una specie di ancora di salvezza.
Mmmm, metterei delle foto di alcuni lavori della scorsa estate....si deciso, le metto!









Colorati e allegri, diciamo che mi sono un pò "sciolta" ed ho abbandonato il solito nero. Non me ne pento affatto, anzi :D

Un abbraccio virtuale a chi passa ogni tanto di qua e a chi ancora si ricorda del bel tempo andato, di quando riuscivo a far sì che questo spazio virtuale fosse vivo giorno per giorno, vivo e palpitante...io non l'ho dimenticato di certo.

14/11/14

Ogni tanto faccio cucù!

Ebbene si, ogni tanto mi ci metto proprio di impegno e vengo a visitare il mio piccolo, povero, angolino abbandonato nel web. Non so dirvi quanto mi mancate e spero sempre di poter tornare, non dico ai ritmi di prima, ma almeno ad una certa costanza nell'aggiornare il blog e nel venire a trovarvi.
Non ho smesso di creare in questi lunghi periodi di assenza, anzi! Vi mostro un pò di lavori fatti più o meno recentemente sperando così che non vi dimentichiate di me...
Mi piace giocare con gli anellini e quindi, via con una carrellata di chainmail!
Questi bracciali sono proprio d'effetto:



Certo, il polso della modella è mignon, ma va bene lo stesso.


Orecchini semplici semplici...



 Una collana con angelite e corniola



Un collier in due versioni: oro e argento e argento e rosa...





Una collana per finire che ha poco a che fare con il chaimail, ma nell'insieme "ci sta"!



E per adesso mi fermo e mi impegno a venire a trovarvi per lasciare un salutino. A presto!!

06/10/14

Progetto Mastro Lindo Gel: si parte!

Buon pomeriggio!
Anche questa volta il Club dei Desideri mi ha scelta per testare un prodotto di alta qualità: il Mastro Lindo Gel, super concentrato, adatto a tutte le superfici di casa, persino i vetri, e pure "intelligente": primo perchè la bottiglia da 400 ml dura quanto quella da 1 litro e anche di più; poi perchè il tappo dosatore blocca il getto e ci permette di usare la giusta quantità per pulire i pavimenti, senza sprechi.
La qualità poi è quella di sempre, quella che non manca mai a casa mia, nelle diverse varianti e profumazioni.




Già oggi ho distribuito o assegnato e messo da parte quasi tutti i campioni che parenti, amiche e vicine di casa proveranno insieme a me.
Nell'ultima foto qualcuno non voleva proprio aspettare e si è servita da sola :D
Sono proprio curiosa di sapere se il prodotto mantiene tutte le promesse, se sgrassa davvero ancora di più del Mastro Lindo Classico e se il tappo dosatore fa il suo dovere, anche se sono già un pò di parte perchè appunto si tratta di un marchio che mi piace molto.
Vado a provarlo e poi...vi faccio sapere!

A prestissimo!